Inizialmente ti può sembrare una cosa banale scegliere il materasso, se ci sto è perfetto. Sbagliato!

Un buon materasso è fondamentale per il riposo e per questo motivo deve essere scelto con cura, grazie a questa guida che ti guiderà passo passo riuscirai a fare la scelta giusta senza problemi.

Indice

  1. Qual’è la posizione in cui dormi?
  2. Cos’è che ti tiene sveglio?
  3. Quanto sei grande?
  4. Adesso sei pronto a scegliere

Domande frequenti

Primo step:
Qual’è la posizione in cui dormi?

Primo passo: Qual’è la posizione in cui dormi?

Il punto più importante nella scelta del materasso sei tu, con tutte le tue abitudini. Come tutte le persone avrai avuto sicuramente qualche notte senza sonno, per svariati motivo. La loro possibile causa può essere collegata a come dormi, per questo ti chiedo:

Ti sei mai domandato se la posizione in cui dormi influenza il tuo sonno?

Dormo sulla schiena

Anche se spesso possiamo sdraiarci sulla schiena per addormentarci, solo circa l’8-14% delle persone effettivamente si addormenta in quella posizione. Sebbene non sia la posizione più popolare, dormire sulla schiena è una delle migliori posizioni per l’allineamento di testa, schiena e collo. Questo perché non viene aggiunta alcuna pressione aggiuntiva a quelle aree, la colonna vertebrale può riposare in una posizione neutra.

Tuttavia, per colore che soffrono di reflussi acidi e russare, dormire a faccia in su può peggiorare questi problemi. Secondo il dottor Kansagra presso la Duke University Medical Center:

“… le vie aeree diventano così strette da bloccarsi in modo intermittente, il che rende difficile la respirazione. Questo problema di una ricorrente ostruzione delle vie aeree è noto come apnea ostruttiva del sonno …”

Qual’è il materasso ideale? I materassi in memory foam o ibridi, sono i migliori per conformarsi alla colonna vertebrale, collo e alla testa.

Dormo di lato

La maggior parte delle persone preferisce dormire su un fianco, tuttavia, nonostante sia la più popolare posizione per addormentarsi può portare a svariati dolori: spalle ma anche alla schiena, se la colonna vertebrale e il collo non sono allineate correttamente.

Se hai già risentito di questi dolori e ti addormenti spesso su un fianco devi innanzitutto assicurarti che il tuo corpo rimanga allineato in modo che la pressione venga tolta dalle spalle e dai fianchi.

Qual’è il materasso ideale? Al momento della scelta del materasso dovrai assicurarti di sceglierne uno molto morbido con un ampio confort.

Dormo sullo stomaco

Probabilmente la posizione meno vantaggiosa per dormire a causa dello sforzo extra che può mettere sul collo e sulla colonna vertebrale. Nonostante ciò, circa il 16% della popolazione preferisce ancora dormire a faccia in giù.

Le persone che dormono sullo stomaco in genere dovrebbero evitare materassi morbidi.

Qual’è il materasso ideale? Anche se potresti desiderare che il tuo letto sia più comodo, un materasso rigido è meglio. Fornendo resistenza ai muscoli, un materasso rigido aiuterà a prevenire il disallineamento della colonna vertebrale durante il sonno.

Secondo step:
Cos’è che ti tiene sveglio?

Secondo passo: Cos’è che ti tiene sveglio?

Il 90% delle persone soffre di disturbi del sonno legati al proprio materasso e nemmeno lo sanno! Se in passato hai sofferto di uno problemi fai molta attenzione perché potrebbero ricapitare.

Ho dei dolori

Se la mattina ti sei svegliato con dei dolori alla schiena o ai fianchi può significare che il materasso non ti dà il sostegno di cui hai bisogno. 

Fino a poco tempo fa si pensava che un materasso rigido fosse la soluzione adeguata, ed era una opinione anche abbastanza comune. Recenti studi hanno dimostrato che non è cosi, nello specifico è stato Luis Peña-Hernández presso il Pulmonary, Critical Care & Sleep Disorders Institute:

… Un materasso rigido non sempre fornisce un modellamento adeguato per la colonna vertebrale, il che può causare ulteriori problemi …

Che materasso scegliere in caso di dolori? Scegli un materasso memory foam o ibridi, sono i migliori per il supporto alla colonna vertebrale, collo e alla testa.

Ho freddo oppure troppo caldo

Sia che tu abbia freddo o troppo caldo quando dormi, ciò può compromettere la tua temperatura corporea e far deragliare i tuoi piani di fare sogni tranquilli.

E’ stato scientificamente provato che la temperatura ideale per dormire sia intorno ai 22 gradi, non solo per riuscirsi ad addormentare ma anche per dare la possibilità al nostro corpo di svolgere tutte quelle funzioni che ti permettono di dire al mattino.. “Aahhhh come sono riposato!”

Che materasso scegliere in caso di troppo caldo o freddo? Scegli un materasso rinfrescante con un sistema di traspirazione.

Ci tengo a sottolineare che la tecnologia di raffreddamento del materasso ha fatto molta strada. Dai canali d’aria traspiranti e gli strati del letto ventilati al raffreddamento della superficie e alle schiume infuse, ci sono un milione di modi per produrre un materasso traspirante che può mantenere costante la temperatura ottimale.

Ho spesso del reflusso o delle allergie

La tosse come gli starnuti sono solitamente accentuati quando ti rechi a letto per dormire. Un materasso con il giusto tipo di supporto e/o rivestimento può ridurre questi sintomi e aiutarti a mantenere una posizione ottimale per dormire.

Che materasso scegliere in caso di reflusso? Scegli un materasso ibrido.

Il reflusso acido non è una cosa banale, secondo alcuni studi, la condizione può anche portare a disturbi come apnea notturna, sindrome delle gambe senza riposo e insonnia cronica.

Che materasso scegliere in caso di allergie? Scegli un materasso un materasso con un rivestimento ipoallergenico.

Ti ricordo che non è necessario che tutto il materasso sia ipoallergenico, infatti, solitamente basta che lo strato più esterno sia pensato per questo scopo.

Di notte russo spesso

I problemi legati alla respirazione possono essere tremendi sia per te sia per chi ti sta vicino.

Ti sei mai svegliato con un mal di testa? Sorprendentemente russare non solo può causare mal di testa a chi ti ascolta, ma anche a chi russa. Uno studio ha rivelato che le persone che russano comunemente sono anche inclini a svegliarsi con mal di testa.

Che materasso scegliere se russo spesso? Scegli un materasso ibrido.

Di notte mi giro di continuo

Hai mai fatto caso se cambi posizione molte volte prima di addormentarti? Fortunatamente è di facile risoluzione, infatti, il 80% delle persone lo ha risolto cambiando materasso.

Che materasso scegliere se mi giro di continuo senza addormentarmi? Scegli un materasso più comodo e/o morbido.

Il fatto di rigirarti su te stesso senza addormentarti è molto comune e spesso è accomunato dal fatto di dormire su un materasso abbastanza duro, senza molti confort.

Terzo step:
Quanto sei grande?

Terzo passo: Quanto sei grande?

Non fare l’errore comune di leggere qual’è la dimensione standard di un materasso e fine, “ho scelto”. Le dimensioni standard aiutano ad avere una linee guida ma è molto importante che tu prenda le misure in base al tuo corpo.

Altezza

L’altezza del materasso andrà a condizionare principalmente due aspetti: il rifacimento del letto, il salire e lo scendere.

Come scegliere l’altezza del materasso? Per scegliere correttamente l’altezza siediti sul materasso e verifica di riuscire a toccare per terra senza troppi problemi. La tua gamba dovrebbe piegarsi e formare un angolo di circa 90°.

Larghezza

La larghezza influisce su quanto spazio hai a disposizione.

Come scegliere la larghezza del materasso? Sdraiati sul letto fingendo di dormire (nella tua classica posizione) e guarda se stai toccando il bordo con le gambe o le braccia. Se la risposta è si, allora devi sceglierne uno più grande!

Lunghezza

Nel caso della lunghezza va presa in considerazione la vostra altezza.

Come scegliere la lunghezza del materasso? Per assicurarti la giusta dimensione scegli un materasso che sia tra i 10 e 15 centimetri più lungo di te.

Sei pronto a scegliere il tuo materasso!

Hai scelto la tipologia in base a come dormi e se soffri di qualche disturbo durante il sonno.

Hai definito quale sono le dimensioni ideali per te.

Cosa fare adesso? Puoi recarti in un negozio specializzato oppure puoi ordinarlo online.

Se hai altre domande sull’argomento oppure non ti è stato chiaro qualcosa consulta le domande frequenti.

Domande frequenti

Cos’è un materasso in memory foam?

Un materasso in memory foam combina uno strato di memory foam con molle o schiuma di supporto. Il memory foam usa il calore del tuo corpo per ammorbidire e modellare la tua forma.

Una volta rimossa la pressione, il memory foam ritornerà molto lentamente a com’era prima e nel tempo ricorderà la forma del tuo corpo, da qui il nome “memory” cioè “memoria”.

Cos’è un materasso ibrido?

Un materasso ibrido è formato da più strati che combina memory foam, lattice o gel insieme a un sistema a molle. Grazie alla combinazione di più strati si può godere della riduzione della pressione sia la sensazione di robustezza di un classico materasso a molle.

Quali sono le misure standard di un materasso?

In commercio, in Italia, esistono principalmente tre misure standard:

  • 190×80 cm per i materassi singoli;
  • 190×120 cm per i letti ad 1 piazza e mezza
  • 190×160 cm per i materassi matrimoniali;

Quanto dura un materasso?

La maggior parte dei materassi dovrebbe durare circa 7 anni. Tuttavia, ci sono molte variabili che possono influenzare la durata del materasso.

A molleMemory foamIbrido
Durata media6 anni7 anni7 anni

Scrivi un commento